L’isola di Réunion, perla dell’arcipelago delle Mascarene: una vacanza all’insegna degli sport all’aria aperta immersi in una natura incontaminata

Stampa
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someone

L’isola di Réunion, insieme alla forse più nota Mauritius, fa parte dell’arcipelago delle Mascarene, fra le acque dell’Oceano Indiano.
Un pezzetto di Francia d’oltremare dove è impossibile non rimanere affascinati dal delizioso connubio di cultura creola e francese, residuo del passato coloniale.

Cosa vedere a Réunion: natura, cultura e mare mozzafiato

A Réunion c’è solo un aggettivo adatto a descriverne la natura: esplosiva!
Panorami incredibili stupiscono il viaggiatore in vacanza su quest’isola, fra altipiani, valli, cascate, lagune e persino due vulcani (di cui uno attivo).
A tratti di spiaggia bianca candida se ne contrappongono altri di sabbia nera, il tutto circondato dalle popolatissime acque coralline dell’Oceano.
Réunion è il luogo perfetto per praticare surf ma soprattutto canyoning, con oltre 40 siti in cui recarsi per praticare questa attività.
Nell’area centrale, il complesso montuoso di Les Hauts attira ogni anno gli appassionati di trekking, ma solo i più allenati possono permettersi di partecipare al giro completo dell’isola che dura ben 10 giorni.
Per chi vuole garantirsi un’esperienza indimenticabile al di sopra degli incredibili panorami di Rénunion, imperdibile è il giro in elicottero, per ammirare questo lussureggiante territorio in tutto il suo splendore.

Da non lasciarsi sfuggire è una visita alla capitale Saint Denis, conosciuta anche come la Parigi dell’Oceano Indiano.
L’atmosfera che vi si respira è multietnica e molti sono i monumenti da vedere: il Monumento ai Caduti, la Cattedrale, il Municipio e la Prefettura, originale sede della Compagnia delle Indie, risalente al 1735.

L’isola di Réunion vanta anche una Riserva Marina di 3500 ettari, dove concedersi emozionanti sedute di snorkeling e diving.
Durante l’estate, l’area è anche soggetta al transito delle balene, tutte da ammirare e fotografare con un’escursione di whales watching.

Quando andare a Réunion

Il periodo migliore per visitare l’isola corrisponde alla stagione secca, da aprile a settembre. 
Nel mese di giugno si tengono inoltre due importanti manifestazioni: il Festival del Film di Avventura e il Sakifo, il più grande evento musicale dell’Oceano Indiano che riunisce artisti locali e di fama internazionale.

Come arrivare a Réunion

I voli proveniente dall’Europa, con scalo a Parigi, atterrano all’aeroporto di Roland Garros, nel nord dell’isola.
La moneta ufficiale è l’euro e il fuso orario è di +2 ore d’estate e +3 ore durante l’inverno.

Stampa