Viaggio ad Acapulco, località alla moda del Messico, dove la movida notturna regna sovrana assieme a sole, spiaggia e mare.

Stampa
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterPin on PinterestEmail this to someone

Situata sulla costa occidentale del Messico, Acapulco è da sempre considerata la località balneare più cool del Paese.
Frequentatissima dai turisti di tutto il mondo – ma specialmente dagli americani – è una destinazione esclusiva, ricca di lussuosi alberghi, ristoranti e discoteche, dove il relax è assicurato e il divertimento non manca mai.

Sebbene lo sviluppo della nota Cancun, sulle sponde orientali del Messico, stia cercando da anni di surclassare la notorietà di Acapulco, essa rimane indiscutibilmente la regina della notte messicana.
I locali, qui, sembrano non chiudere mai, la gente affolla le strade durante tutta la notte e le feste animano la città ogni periodo dell’anno.
Durante il giorno le spiagge sono affollatissime e tra un drink e l’altro non mancano le occasioni per praticare sport, fare shopping o dedicarsi a qualche escursione.

Cosa fare e vedere ad Acapulco

Una delle principali attrazioni di Acapulco sono i tuffatori di La Quebrada, i meglio noti clavadistas. Ad orari stabiliti, fin dal 1934, è possibile ammirare i loro incredibili voli ad angelo, da un’altezza di almeno 25 metri, da quell’enorme parete rocciosa a picco sul mare che è appunto La Quebrada.
Impossibile non rimanere a bocca aperta e con il fiato sospeso, di fronte a quelle acrobazie assolutamente da brivido.
Una chicca: questi magici tuffi possono essere osservati anche da una posizione privilegiata, quella del Plaza Las Glorias Mirador Hotel che, a seguito del pagamento di un biglietto, permette di ammirare lo spettacolo sorseggiando un buon drink.

Acapulco ospita inoltre molte spiagge bellissime, ottime per staccare la spina dallo smog e dalla confusione del centro città e dai suoi 600 mila abitanti.
Famosissima è Playa Codensa in quanto vicinissima a l’Avenida Costera Miguel Aleman, dove spostarsi verso sera per un aperitivo e per la cena.
In questa zona, per gli amanti dell’adrenalina, c’è anche la possibilità di praticale il bunjee jumping da una piattaforma alta 50 metri.

Per gli appassionati di surf, vale la pena fare un salto a Playa Revolcadero e Playa Diamante, celebri per le loro alte onde.
Più rilassante è invece l’atmosfera di Playa Caleta e Playa Caletilla mentre ancor più tranquilla è la situazione a Coyuca e Pie de la Cuesta, lungo la costa pacifica a nord.

Da non perdere l’escursione in barca a La Roqueta, un’isola piccolina ma ancora autentica e incontaminata, proprio come Acapulco moltissimi anni fa.

Quando andare ad Acapulco

Il clima ad Acapulco è di tipo tropicale, con temperature generalmente sempre superiori ai 30 gradi diurni.
Da evitare i mesi estivi, da giugno a ottobre, che sono decisamente molto piovosi.
Il periodo migliore per visitare la città è dunque quello compreso tra gennaio e metà maggio, quando splende il sole e l’umidità è ridotta.

Come raggiungere Acapulco

Per arrivare ad Acapulco è necessario innanzitutto atterrare a Mexico City per poi raggiungere la località balneare con un breve volo interno o in auto (taxi o a noleggio), percorrendo circa tre ore di strada.

Stampa